Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione del cancro al seno, una malattia che riguarda un gran numero di donne.

Penso che molte di noi abbiano una parente o una conoscente che stia vivendo o abbia vissuto questo duro momento.

Nel mio caso una carissima amica sta lottando per guarire e specifico GUARIRE, perchè negli ultimi anni la ricerca ha fatto passi da gigante e moltissime donne si sono potute lasciare alle spalle questo nemico.

Ciò non toglie che l’esperienza con le cure ed i conseguenti effetti collaterali, non sia una prova facile da affrontare.

La campagna è simboleggiata da un nastro rosa, colore femminile per eccellenza perchè tocca una parte così importante della nostra identità di donne.

 

In Polyvore, essendo un sito americano, si parla molto di questo tema e spesso vengono lanciati dei concorsi per dare rilievo alla campagna.

 

 

 

http://www.polyvore.com/pink_october/set?id=209246303

In questo set  ho messo alcuni prodotti di bellezza che devolvono una parte dei ricavi alla lotta contro il tumore al seno.

 

img_5878

http://www.polyvore.com/pink_touch/set?id=209364808

Questo set racchiude prodotti di moda e di design perchè anche circondarsi di un colore vivace come il rosa può aiutare a vedere la vita con più ottimismo.

 

img_5879

http://www.polyvore.com/pink_awareness/set?id=209290679

Qui invece ho abbinato al vestito rosa un verde militare perchè ritengo che le donne confrontate con la malattia diventino delle guerriere.

So che creare dei set può sembrare una cosa superficiale ma penso sia importante raggiungere più persone possibili, per sensibilizzare ed anche perchè penso di essere più brava ad esprimermi con le immagini che con le parole.

Qui ci ho messo il cuore, pensando alla mia amica ed a tutte le donne che stanno vivendo un periodo difficile della propria vita!

Non vorrei dilungarmi in consigli medici perchè non sono all’altezza di farlo ma solamente attirare l’attenzione su questa malattia e sulla prevenzione alla portata di tutte.

 

breast-self-exam-infographic

 

https://blog.itriagehealth.com/perform-breast-selfexamination-infographic/

 

In Pinterest ho trovato queste immagini che illustrano come eseguire l’autopalpazione, un metodo efficace per una diagnosi precoce.

Chi meglio di noi conosce il nostro corpo?  La tempestività con cui agiremo potrebbe fare la differenza o almeno facilitare le cure…

Quindi.. DONNE AIUTIAMOCI!!!!!

 

In  tutte le illustrazioni che ho trovato l’autopalpazione si dovrebbe svolgere in tre distinti momenti: SOTTO LA DOCCIA, DAVANTI ALLO SPECCHIO e SDRAIATE in modo da poter aver più punti di controllo possibile.

 
ALCUNI SEGNALI CHE RICHIEDONO UN APPROFINDIMENTO.

 

 

Prima che succedesse alla mia amica non avevo mai vissuto questo delicato momento così da vicino e spero tanto di averle fatto capire quanto tenga a lei e quanto le sia vicina.

Io non sono una persona insistente e spesso non chiamo per paura di disturbare, ho pensato che inviarle un messaggio sia la cosa migliore, lei lo leggerà quando potrà e rsponderà se e quando vorrà, intanto però saprà che è nei miei pensieri.

Mi sono ripromessa di portarle dei piccoli pensieri ogni volta che dovrà affrontare una seduta di chemioterapia.

Sto cercando diversi tutorial su come ovviare alla perdita dei capelli e delle sopracciglia (su youtube molte ragazze malate condividono i loro trucchi).

Da questa esperienza ho potuto fare delle considerazioni personali che vorrei condividere con voi.

 

 

 

 Mi raccomando non prendete per oro colato quello che ho scritto, in nessun modo potrei essere precisa ed informata come un medico, ho solo condiviso quello che altri hanno reso noto ed aggiunto le mie considerazioni personali.

 

Concludo mandando un grandissimo abbraccio a tutte le donne che stanno lottando, in primis alla mia cara amica, ed un sereno fine settimana a tutte le deliziose persone che mi seguono.

 

Con affetto Tiziana ❤

 

 

6 Comments

  1. Tiziana, questo tuo post è veramente importante. L’informazione è importante per fare luce sulla ricerca e le nuove terapie, per far capire che prevenire vuol dire prendere in tempo la malattia non non farla venire, che oggi esistono circa 200 tipi diversi di tumore al seno e che moltissimi sono curabili, anche con terapie non devastanti. Certo il momento della diagnosi getta nello sconforto e avere la forza di affrontare questo percorso sembra impossibile da trovare. Ma amiche preziose come te servono molto, quindi magari falla pure una telefonata in più. Parlare serve a buttare fuori le paure, le ansie e ad alleggerirsi il cuore. Se poi avete confidenza anche un po’di umorismo servirà a spezzare la pesantezza del momento e due risate fanno solo bene. Abbraccio te e la tua amica che uscirà da questa prova rafforzata e le auguro tutto il bene.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie per questo bellissimo commento!
      Normalmente mi piace trattare argomenti leggeri ma questo è qualcosa che riguarda così da vicino tante di noi!
      Penso che sia giusto condividere la tristezza ma anche saper scherzare per sdrammatizzare, ho appena promesso alla mia amica che presto festeggeremo con del rosé Matheus. Anni fa quando i nostri figli erano piccoli abbiamo organizzato Halloween a casa sua e poi aperto e finito una bottiglia… Ovviamente i ragazzi erano già stati accompagnati a scuola.. Io sono quasi completamente astemia e comincio già a ridere con un dito di birra puoi immaginarti in quale stato fossi… Questo l’ha fatta divertire molto e mi ha detto che ne conserva una per l’occasione.

      Buon sabato.

      ❤️ Tiziana

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...