ORTA SAN GIULIO


IMG_7586

 

Abbiamo passato tre giorni sul lago d’Orta ed è stata una delle  vacanze  (seppur mini) più apprezzate degli ultimi anni.

Avevo bisogno di staccare dalla solita routine e questo è stato il luogo perfetto per una parentesi rilassante.

Per una volta siamo partiti senza i ragazzi e quindi abbiamo potuto scegliere una località che ci ispirava senza la preoccupazione che loro potessero annoiarsi. Questa destinazione è stata apprezzabile per i ritmi lenti, la bellezza del paesaggio e la mancanza di distrazioni ( c’erano solamente negozi di souvenirs, antiquariato e gastronomia che mi hanno impedito di passare ore nei negozi)…..

 

 

ORTA

 

IMG_7611

 

 

Orta è per me

il più bel posto

del mondo.

Carl Heinz Schroth

Scultura nel giardino di Villa Bossi ad Orta dono dall’artista.

 

 

IMG_7593IMG_7552IMG_7566IMG_7568IMG_7557IMG_7605IMG_7576IMG_7570IMG_7574IMG_7572IMG_7732IMG_7731

Il centro di Orta con le strette viuzze, i giardini di Villa  Bossi e la salita alla Motta che porta alla Chiesa di Santa Maria Assunta.

 

 

Il nostro hotel direttamente sul lago si trova in un edificio risalente a più di 400 anni fa ed all’origine ospitava un convento di clausura. Qui tutto contribuisce a creare un attimo sospeso, dalla vista mozzafiato sul lago all’isola di San Giulio che sembra quasi di poter toccare con mano, la gentilezza del personale, il cibo ottimo e la camera in un abbaino che offre una vista meravigliosa.

per informazioni: Hotel San Rocco http://www.hotelsanrocco.it/

 

ISOLA SAN GIULIO 

Dopo un’abbondante colazione da Piazza Motta  siamo partiti per l’isola di San Giulio a bordo di un motoscafo. Il tragitto dura pochi minuti perché la distanza da percorrere è breve (450m. ca.)

 

IMG_7563IMG_7645IMG_7647

 

 

Qui ebbe inizio la vita storica della regione da quando, verso la fine del IV secolo, vi giunse S.Giulio, dopo un leggendario viaggio sull’acqua, sorretto dal suo mantello e guidato dal suo bastone. Qui il Santo, prodigiosamente sgombrata l’isola scogliosa e inospitale da draghi e rettili orrendi, è popolata d’alberi, di fiori, di fonti, si diede a costruire la sua centesima chiesa dedicata agli Apostoli (…)

Dal libro Lago D’Orta

Guida turistica – Storia arte natura

Edizioni Reggiori

 

 

 

Questo luogo è uno scrigno di bellezza e quiete. Dopo aver visitato la chiesa dedicata al Santo protettore con una cripta contenete le sue spoglie, in poco tempo si può fare una passeggiata che percorre tutto il perimetro dell’isola chiamata la via del silenzio  e corredata da cartelli che inneggiano alla tranquillità ed alla pace interiore.

 

 

 

 

Alcuni scorci caratteristici dell’isola di San Giulio.

 

 

 

img_7655

Nel 1844 sui resti della torre di un castello venne costruito l’edificio del seminario che dall’ottobre 1973 è abitato dalle monache benedettine.

 

Una curiosità: alcune scene del film “la corrispondenza” di Giuseppe Tornatore Con Jeremy Irons e Olga Kurylenko sono state girate qui.

Sarei rimasta ancora a lungo in questo luogo incantato….

IMG_7692

 

 SACRO MONTE 

 

 

 

img_7727

 

Il Sacro Monte di Orta facente parte con Varallo e Varese dei più celebrati Sacri monti della regione subalpina è inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco. Si tratta di un complessso di ventuno cappelle con novecento affreschi e trecentosettantasei statue comprendente la chiesa dei Santi Nicolao e Francesco e fu edificato tra 1590 ed il 1795.

L’intero sito è dedicato alle vita ed ai miracoli di San Francesco di Assisi.

Si può raggiungere a piedi dal centro paese percorrendo un ripida scalinata oppure con un comodo trenino che parte dai posteggi.

 

 

In tutte le culture ed espressioni religiose l’uomo scopre la la libertà e la sacralità dei monti e in essi materializza il suo insopprimibile bisogno di trascendenza.

Per leggere e gustare un monte sacro è necessario entrare nel fascinoso “mistero” del creato, senza il quale la sacra montagna sarebbe ridotta a semplice luogo panoramico, oscura selva, realtà museale e nulla direbbe più all’uomo contemporaneo e alla sua perenne inquietudine (…)

Estratto dal cartello “CULTURA E SACRALITÀ” posto all’entrata del Sacro Monte.

 

 

 

Aggirarsi per le viuzze del sacro Monte è stata un’esperienza bellissima, io che non sono molto credente ho riscoperto la potenza della raffigurazione religiosa: le statue in terracotta policromata poste in alcune cappelle sembravano degli attori che illustravano scene di vita di San Francesco al pari di un documentario dei  giorni nostri, un modo immediato e scenografico per rendere fruibile la storia a tutti senza necessariamente avere un bagaglio culturale ricco e senza troppi sforzi interpretativi.

 

 

San Francesco per impedire gli eccessi del carnevale si fa condurre seminudo per le vie di Assisi , al centro il Santo vince i demoni della tentazione, la canonizzazione.

 

img_7723

A destra in alto la Chiesa di San Nicolao.

 

 L’arco che conduce alla scalinata che porta ad Orta.

img_7720

Isola Di San Giulio vista dal Sacro Monte.



Di ritorno al nostro hotel ci siamo concessi un aperitivo sul pontile prima di gustarci l’ultima cena della nostra arricchente vacanza.
Sperando di avervi incuriositi vi saluto.

Un abbraccio Tiziana ❤️

 

 

 

 

 

21 Comments

  1. Ciao Tiziana , anche a me era piaciuto molto Lago D’Orta che ho visitato anche ad agosto dell’anno scorso in Giornata perché non é molto distante da casa mia . In estate é pieno di turisti e fa caldo e penso che hai scelto il periodo più tranquillo per visitarlo meglio. Le tue foto sono davvero belle . Hai realizzato una ottima recensione per tutto, compreso L’ albergo . Buona domenica ♥️🌷

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mia cara, le foto sono state fatte tutte con iPhone, mi piacerebbe avere il tempo per imparare ad usare una macchina fotografica più performante. Hai ragione, penso che sia stato il periodo ideale, non c’era molta gente ed è per questo che mi è piaciuto così tanto.
      Buona domenica ❤

      Piace a 1 persona

  2. Bellissime foto! Bei posti! Mi hai dato voglia d andarli a visitare! E poi non si è mai abbastanza ricchi d informazioni storiche…..oggi con questo mini-reportage mi hai arricchita! Grazie! Bacioni carin

    Piace a 1 persona

  3. Bellissimo articolo Tiziana! Ad un certo punto guardando le foto mi sono chiesta se eri venuta a Varese. La porta d’ingresso del Sacro Monte è molto simile a una che abbiamo anche noi….
    Buona domenica 😘

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...