COSA TI SEI MESSA IN TESTA

Sicuramente avrete già capito che “cosa ti sei messa in testa” è riferito al cerchietto quindi perdonerete il gioco di parole 😉

Se la scorsa primavera-estate era in voga il TURBANTE , questo sarà l’anno del cerchietto, in inglese anche chiamato Alice band in riferimento ad Alice nel paese delle meraviglie. Femminile e romantico, adatto ad ogni tipo di capelli, il modello 2.0 si fa notare e diventa protagonista trasformandosi in una specie di corona.

Kate Middleton ne ha sfoggiato uno in un occasione formale e da lì è diventato virale tra le “it girls”.

Continua a leggere “COSA TI SEI MESSA IN TESTA”

TORNANO LE SLINGBACK

Tra i vari “giri e rigiri” della moda sono tornate con gran prepotenza le “slingback” che tradotto significa chiusura sul dietro con cinturino. Vi ricorda qualcosa? Noi ai tempi le chiamavamo scarpe stile Chanel. Perchè è stata proprio la mitica COCO che già nel lontano 1957 ha lanciato questo tipo di calzatura in versione beige con punta nera.

chanel-two-tone-shoes-gina-lollobrigida-and-chanel-house-models

http://chanel-news.chanel.com/en/home/2015/03/the-two-tone-shoe.html

1961_LIFE_Paul_Schutzer_s

01 1957 Massaro for Chanel 01 s

http://www.thehistorialist.com/2012/04/1957-1971-chanel-two-tone-slingback.html

Ed eccole in versione 2.0, hanno mantenuto intatto il loro fascino e vengono usate per valorizzare look moderni e street style.

http://www.vitasumarte.com/2016/09/scarpe-zara-wannabe-chanel.html


Quello che passa di moda entra nel costume. Quello che scompare nel costume risuscita nella moda.
(Jean Baudrillard)


https://www.elle.com/it/moda/street-style/news/g1419484/scarpe-primavera-estate-2018-modelli-slingback/

Photo: Adam Katz Sinding found on http://thezoereport.com/fashion/accessories/slingback-heels-new-everyday-shoe/

http://www.mariesbazaar.com/2018/02/27/how-to-pull-off-an-all-pink-outfit-for-spring/

http://www.theyallhateus.com/be-kind-2/

https://www.harpersbazaar.com/uk/fashion/street-style/gmp38286/new-york-fashion-week-street-style-ss18/


I tratti caratteristici di queste scarpe, oltre al cinturino sul dietro, sono i tacchi “midi”, non troppo alti e nemmeno troppo bassi, giusto quello che serve per apparire eleganti senza rischiare di slogarsi una caviglia e nel contempo regalarci qualche centimetro in più.


http://www.guitamoda.com/2018/03/musa-do-estilo-alice-catherine.html


Tra le più viste ai piedi delle influencer spiccano le slingback di PRADA, in nero o bianco con inserti rosa, in alcuni casi usate coi calzini per proteggersi dal fredddo.

PRADA: https://www.net-a-porter.com/gb/en/product/1013067

https://www.whowhatwear.co.uk/amp/prada-slingback-shoes–5a69c9d8779f5


Un altro modello che si distingue è questo di CHRISTIAN DIOR , nero dai lacci bianchi con scritta J’ADIOR:

CHRISTIAN DIOR: https://www.dior.com/couture/en_gb/womens-fashion/shoes/j-adior-slingback-in-black-patent-calfskin-leather-6-40186

img_6829

https://www.harpersbazaar.com/uk/fashion/street-style/gmp38286/new-york-fashion-week-street-style-ss18/


Ovviamente tutti gli stilisti hanno creato la loro versione: le più originali quelle di Prada, preziose con cristalli sul cinturino da Miu Miu, con tacco scultura Fendi, floreali e chic da Dolce e Gabbana, le più sbarazzine? quelle di Rochas in un tenero azzurro con fiori, modello “rasoterra”.

1.PRADA: https://www.net-a-porter.com/gb/en/product/1046307/prada/studded-fringed-leather-slingback-pumps

2.MIU MIU: https://www.net-a-porter.com/gb/en/product/990584/miu_miu/crystal-embellished-satin-slingback-pumps

3.FENDI: https://www.net-a-porter.com/gb/en/product/1044151/fendi/mesh–canvas-and-rubber-slingback-pumps

4.DOLCE E GABBANA: https://www.farfetch.com/uk/shopping/women/dolce-gabbana-bellucci-slingback-pumps-item-12525804.aspx

5.ROCHAS: https://www.matchesfashion.com/intl/products/Rochas-Floral-brocade-point-toe-slingback-flats-1179548


Ma per i comuni mortali ci sono le versioni lowcost!!

qui per esempio TOPSHOP:

 http://www.topshop.com/en/tsuk/category/shoes-430/slingbacks/_/N-8ewZ20e4Zdgl


… e  ZARA:

https://www.zara.com/ch/it/search?searchTerm=slingback

Sono certa che ne troverete in ogni angolo perchè sembra che saranno le calzature più famose e “instagrammate” della bella stagione.

Voi che ne pensate? Vi piacciono? Io sinceramente non so se ne acquisterò un paio perchè tutto quello che ho già indossato nel passato mi da l’idea di vecchio e polveroso ma.. MAI DIRE MAI!!!!

acs_0012

Immagine di copertina Getty Images da: http://www.instyle.de/fashion/kitten-heels-trendschuh-fruehling?amp

SHOU SUGI BAN


Ecco alcuni set creati in Polyvore con degli elementi Shou-sugi-ban inseriti in tre ambienti diversi. Nell’arredamento così come nella moda, il nero si abbina praticamente a tutto, può essere usato in modo monocromatico per un risultato “drammatico”, inserito in un locale bianco per un effetto moderno o arricchito da accenni metallici che lo riscaldano e lo rendono più intimo.


Lo Shou-sugi-ban è un termine che letteralmente tradotto significa “assi di cedro bruciate”, anche se più che bruciato sarebbe meglio dire affumicato.

È un’antica tecnica giapponese ecologica, non tossica,e che rende il legno ignifugo, resistente ad intemperie e muffe e gli conferisce il tipico colore nero.

Questo caratteristico metodo è usato anche per pareti interne…

0b46954f3465aaea94ba301b967092ad

…ma sopratutto viene impiegato per rivestimenti esterni che risultano molto resistenti nel tempo ed hanno un’ottima insolazione termica.

Da qualche anno è tornato di moda soprattutto nell’architettura nordica che dà molta importanza all’ecologia.


Villa Meijendel situata nell’ominima riserva naturale in Olanda è rivestita completamente di legno

https://www.zwarthout.com/en/project/16/villa_barcelona.html

Villa S in Olanda

https://www.homedezign.net/villa-s-a-modern-design-covered-with-the-shou-sugi-ban-technique


Lo Shou-Sugi-ban può essere utilizzato accostato al legno chiaro per un effetto di forte impatto visivo.

Immagine da Pinterest

Da New York Times 2017/09/19o

Immagine da Pinterst


Personalmente amo moltissimo il nero ma non avrei mai pensato di trovarlo così bello impiegato in un rivestimento esterno, aggiungiamo il fatto che è ecologico e durevole nel tempo e quasi quasi potrei metterlo nella lista dei desideri della mia casetta immaginaria.

Voi che ne pensate?

Imimagine di copertina http://www.welke.nl/lookbook/rvanzandvoort/Inspirerend/Nieuwewoning/Houten-terras-bij-schuurwoning.1341762917

CAMPAGNA CONTRO IL CANCRO AL SENO


Lo scorso anno feci un articolo sul mese della prevenzione del cancro al seno, se vi interessa lo trovate QUI
L’argomento mi sta particolarmente a cuore, sono una donna e come tale capisco gli aspetti psicologici (oltre a quelli fisici) legati al tema, inoltre la  mia grande amica  ha vissuto questo calvario uscendone vincitrice  ed è la dimostrazione che SI PUÒ GUARIRE!!!! YEAHHHH!!
2413b311a005d1c7ced428d45b0089b2

Si parla molto di prevenzione e cura ma ho l’impressione che spesso venga trascurato il POI!

Proprio per questo vorrei parlarvi del DOPO.

Quando con gli ultimi esami decretano che i valori sono a posto ed il mostro se n’è andato, c’è la convinzione che tutto sia finito, come se con un colpo di spugna si cancellassero i duri mesi trascorsi tra operazione, chemio e radioterapia, in un’altalena di ce la posso fare e mollo tutto.
Io per prima non avrei colto questo aspetto se non l’avessi vissuto con la mia amica.
Durante i mesi di cura è come si stesse sospese in un mondo a parte, in un sorta di campana di vetro. I giorni, le settimane e i mesi sono scanditi da appuntamenti e controlli, tutte le energie vengono impiegate per sconfiggere il male, ma poi? Poi il medico ti dice che é tutto a posto e dopo la felicità iniziale inizia un altro periodo.
Le ferite (non solo quelle fisiche) hanno bisogno di tempo per guarire.

È come se ti avessero portata in braccio per un lungo tragitto e all’improvviso ti abbandonassero in un posto sconosciuto. Devi avere il tempo di raccogliere le tue cose, rialzarti pian piano e cercare la direzione che ti riporterà a casa…

….Lì devi ricominciare, ritrovarti e reinventarti perchè quell’assenza ha lasciato la sua traccia e nulla sarà più come prima.
Le cure che seguono la scomparsa della malattia possono essere pesanti e dure da sopportare e vorrei fare un appello a tutte le persone che sono vicine alle PINK WARRIORS:

Offrite loro tutto il sostegno possibile e la vostra comprensione, prima,durante e…POI!!!!

I set che aprono l’articolo li ho creati in Polyvore.

Nel primo ho voluto mettere un abito da favola perchè trovo sia importante che ogni donna possa sentirsi Principessa almeno per un giorno.

Nel secondo ho aggiunto diversi prodotti di bellezza realizzati per la campagna del cancro al seno, un’ottima idea regalo per una buona causa.

Come nel precedente articolo tengo a ribadire che quanto scritto è frutto delle mie personali considerazioni e sarei curiosa di conoscere il vostro parere sul tema.

Un abbaccio a tutti, soprattutto a chi ha lottato o lotta contro questo male! Ed un bacio a .S. che con la sua forza mi ha ispirata e arricchita.

tumblr_o0hwvuvQU11tppcffo1_400

VELLUTO A/I 2016/17

L’autunno è iniziato e per calarci nella nuova stagione serve una tendenza forte che ci apra al cambiamento e ci autorizzi a fare shopping.
Il velluto è tornato alla grande, è impossibile entrare in un negozio senza trovarne una grande quantità.
QUALE SCEGLIERE?
Ovviamente come tutti i ritorni serve una guida per non cadere nel vecchio. Per esempio le forme ed il tipo di texture hanno la loro importanza. Dimentichiamo i vecchi pantaloni anni ’70 con il velluto a coste ( sia strette che larghe) e indirizziamo la nostra attenzione verso quello liscio.
nyfw_ss17_day_2_086nyfw_ss17_day4_056nyfw_ss17_083
da: ELLE.COM The best street style Fashion week New York
 http://www.elle.com/fashion/g28737/nyfw-street-style-spring-2017/?thumbnails&slide=274
Da: POPSGAR.COM
PER CHI È ADATTO?
L’unico neo di questo meraviglioso materiale che riflette la luce con infinite sfumature è quello di segnare e portare l’attenzione sui piccoli difetti.
Per intenderci, solo una persona magrissima può permettersi di indossarlo da capo a piedi senza sembrare un tenero orsetto di peluche.
Secondo me bisognerebbe utilizzarlo per enfatizzare i nostri punti forti ed evitarlo nelle zone che vorremmo nascondere. Per questo motivo, come per ogni capo di abbigliamento,  conoscere la nostra mofologia può aiutarci per capire se fa o meno al caso nostro.
Se foste interessati a conoscere la vostra tipologia vi rimando a QUESTO ARTICOLO
Niente paura!!! Se vi serve un pretesto per adottarlo c’è la possibilità di puntare sugli accessori: scarpe, borse e udite udite un altro trend che andrà alla grande: il chockerovvero un nastro giro collo.
CHOCKER
SCARPE
BORSE

COME SI PORTA?

Il nuovo velluto si abbina al raso per un look ultra chic, al metallizzato per un aspetto moderno e per sottolineare il contrasto tra caldo e freddo, se volete sdrammatizzarlo e dargli un aspetto moderno e cool scegliete il jeans, meglio ancora in versione super sportiva o strappato.

Io personalmente adoro creare dei contrasti. Nei tre set che aprono l’articolo ho creato dei look in Polyvore:

Il primo con un completo giacca-pantaloncino blu.

Il secondo con un top in paillettes ed un jeans sbiadito NB: Il giubbotto è di Zara.

Il terzo con un abito sottoveste che risulta più sportivo abbinato alla giacca di jeans ricamata.

GIACCHE

TOP E MAGLIE

VESTITI

Vi ho convinte? Farete un piccolo spazio nel vostro armadio per accogliere qualche capo di velluto?

Fatemi sapere cosa ne pensate..

Un abbraccio

Tiziana ❤

Immagine di copetina da: Fashion Editorials

Fashion Canada October 2016 Kate Bosworth by Yu Tsai

Tutte le immagini , salvo quelle specificate diversamente sono di Zara:

http://www.zara.com/ch/it/search

IDEE REGALO SECONDA PARTE

In questa seconda parte trovano spazio dei regali per la casa mixati con capi di abbigliamento.

Un tenero color cipria, un bianco e nero con linee e pois, una morbidissima selezione di oggetti in finta pelliccia, un’ispirazione nordica con oggetti per la casa in legno chiaro e…per finire, un moderno verde acido dal tocco moderno e ironico.

Continua a leggere “IDEE REGALO SECONDA PARTE”